Rotorua, la città in fumo

 

Lo strano posto sembra avvolto nella penombra, nella nebbia, nel fumo. In un’atmosfera un po’… Fantastica? Surreale? Mistica?

Se, peregrinando per il nord della Nuova Zelanda, vi capitasse di trovarvi in un luogo un po’ grigio e afoso, sappiate che non siete nel paese delle meraviglie: o siete per sbaglio entrati nella sauna di Thais, o siete a Rotorua!

Rotorua si trova nella regione di Baia di Plenty ed è una città famosa per l’attività geotermica del suo sottosuolo. Essendo collocata in una zona vulcanica, non ci sarebbe da stupirsi se in giro per la città si sentisse odore di zolfo o se si trovassero pozzanghere piscine d’acqua bollente nei giardini degli abitanti. Ma, nonostante non sia un fenomeno tra i più comuni, credo sia interessante ammirarlo più a fondo, perché ci permette di vedere spettacoli della natura che non si vedono proprio ovunque. Di questa città, quindi, ci lasceremo trasportare da ciò che di bello i colori, l’acqua, lo zolfo, la terra, la natura nella sua essenza ci mostrano, e che richiamerà (forse più probabilmente se ci troviamo lì, ma in caso contrario attiviamo la fantasia) tutti i nostri sensi.

La prima meraviglia è il villaggio maori di Whakarewarewa, che si trova appunto nella zona di Rotorua.

Da vedere, così, in una piccola foto, non sembra dirci nulla… I tetti appuntiti, la verde vegetazione, i camini che fum… No, forse quel vapore non proviene dai camini. Mi sa che qualcuno ha dimenticato di spegnere il fuoco del barbecue. O forse nemmeno?

Ci spostiamo leggermente, in luoghi dove certamente non troveremmo barbecue:

 

Beh, la smetto, dato che sapete già dall’inizio dell’articolo che tutto questo vapore viene direttamente dal sottosuolo. Oltre a semplice vapore possiamo osservare anche i famosi geyser, che qui sono presenti in abbondanza.

Tra tutti i geyser che si trovano a Whakarewarewa, c’è lui, che vi presento nella didascalia della foto:

 

L’altra principale zona geotermica, sempre nei dintorni di Rotorua, è quella di Wai-o-Tapu. Nel cercare informazioni generali su Rotorua, è probabile che le prime foto che compaiono siano proprio di questo posto e delle sue opere d’arte sulfuree. In effetti ha senso, considerando quanto può essere attrattivo. Godetevi le foto!

 

 

In ultima istanza, un altro effetto del calore proveniente dal terreno: quello del fango bollente!

 

Il tour completo di Rotorua ve lo farò fare quando sarò lì. Ci tenevo, per ora, a mostrarvi da vicino questo spettacolo unico nel suo genere, questa zona fortunatamente rimasta intatta così che non venissero perse le meraviglie che ha da offrirci!

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Comments are closed.